CHE COS'E' LA MICROPIGMENTAZIONE PARAMEDICALE

di Monika Fabris
La micropigmentazione paramedicale  nasce intorno al 1980 e si sviluppa molto rapidamente con nuove tecnologie e procedure che consentono, interventi e lavori, sempre più perfetti e naturali. La micropigmentazione paramedicale è definita anche ricostruttiva e correttiva e viene svolta, non solo, in stretta collaborazione con i medici. A differenza della micropgmentazione estetica, dove i trattamenti vengo effettuati su tessuti sani, integri, nella micropigmentazione paramedicale, l'intervento viene fatto su cicatrici, discromie, smagliature... Nella micropigmentazione paramedicale, si utilizzano gli stessi prodotti e le stesse attrezzature della micropigmentazione estetica, ma con procedure e tecniche diverse, atte a camuffare e correggere problemi o difetti, nella maniera più naturale possibile. Le persone che si sottopongono a questi trattamenti aumentano la fiducia in se stessi, ottenendo benefici, oltre che di natura estetica,  anche di natura psicologica.

CAMPI DI APPLICAZIONE
I campi di applicazione della micropigmentazione paramedicale sono vari:
- Areola mammaria e capezzolo
- Cicatrici peri-areolari
- Cicatrici varie
- Smagliature
- Discromie cutanee

AREOLA
Il ridisegnamento dell'areola mammaria è l'ultima tappa nella chirurgia della ricostruzione della mammella. I trattamenti che si possono eseguire sono:
- Ricostruire la placca mammaria e il capezzolo dopo una mastectomia totale o parziale.
- Correggere difetti o malformazioni, sia congenite che di natura traumatica, ridefinendo dimensioni, colore, forma o simmetrie.

- Perfezionare l'areola dopo interventi chirurgici di:
- Mastoplastica additiva
- Mastoplastica riduttiva
- Mastoplessi
- Ginecomastia

CICATRICI E SMAGLIATURE
Il trattamento delle cicatrici e delle smagliature, consiste nel produrre, in modo meccanico, un piccolo trauma della pelle, per stimolarne la riparazione.
Il trauma è di lieve entità, ma sufficiente per provocare una reazione e favorire l'afflusso di sangue per ottenere:
- La stimolazione dei fibroblasti e la produzione di elastina e  di fibrina, utili per ammorbidire i tessuti e migliorarne l'aspetto;
- La produzione di melanina per l'auto ri-pigmentazione.

Il camouflage di discromie cutanee è un trattamento molto delicato e viene effettuato solo in casi particolari e con il consenso del proprio medico. Possono essere trattate zone affette da:
- Acromia cutanea (assenza di pigmentazione);
- Ipocromia cutanea (diminuzione della pigmentazione cutanea)
-Vitiligine (solo se stabile da almeno tre anni).

La consulenza è una parte fondamentale del trattamento e va sempre svolta con la massima attenzione.
È indispensabile per le aspettative del cliente e per verificare eventuali problematiche e la presenza di controindicazioni.
Durante l'incontro, il cliente, sarà informato, sulla qualità e la sicurezza dei prodotti utilizzati e tutti gli aspetti e le attenzioni relative alla preparazione ed al post trattamento.

Tutto è energia e questo è quello che esiste.
Sintonizzati alla Frequenza della realtà che desideri e non potrai  fare a meno di ottenere quella realtà.
Non c'è altra via. Questa non è filosofia, è Fisica.
A. Einstein

Lascia un commento