LA RICERCA DELLA BELLEZZA e...

di Monika Fabris
La ricerca della bellezza e la cura del corpo sono sempre stati per me uno stile di vita.  Non solo l'effimera bellezza esteriore, ma quella che nasce dalla sicurezza in sé stessi e dalla gioia di vivere.
Quella che si esprime con gli occhi, con il sorriso, con l'atteggiamento. Quella bellezza che nasce solo quando si sta bene con se stessi. Queste sono le donne che mi hanno sempre affascinato ed ispirato, persone solari, sorridenti, che trasmettono energia positiva e ti contagiano con il buon umore.
Mia sorella era una donna così, che stava bene con se stessa con il proprio corpo, non una gnocca, una sventola, semplicemente una donna di bell'aspetto, sicura di sé. Ciò che di più bello aveva era il seno. Perfetto di forma e dimensione; esattamente il seno che sta dentro una coppa di champagne.
Poi un tumore le ha portato via la parte del suo corpo di cui andava più orgogliosa. Ma il seno per una donna non è solo un pezzo del proprio corpo.

Più o meno bello, grande o piccolo, il seno è ciò che ci rende femminili, sensuali, materne.
Una mastectomia non ti porta via solo un pezzo di carne, ti strappa via l'essenza dell'essere donna, femmina, mamma. Fortunatamente oggi esiste la chirurgia estetica e un seno si può ricostruire.
È aumentata molto anche la sensibilità dei medici e degli operatori e una donna non è più sola ad affrontare questo dramma.
Aiutare una donna a trovarsi ancora bella e femminile quando si guarda allo specchio è per me  la più grande soddisfazione.
Mia sorella non ha avuto questa opportunità, oltre al seno ha perso il sorriso, la sicurezza in sé stessa e la voglia di guardarsi allo specchio si è trasformato in paura.
Oggi mia sorella non c'è più ed io dedico a lei ogni cicatrice che ho l'opportunità di migliorare e ogni aureola  che disegno e tatuo.

Lascia un commento